Dicembre '13

a cura di Francesca Dargenio | dicembre 13 | sfoglia l'archivio della rubrica
Dicembre '13
“Nelson Mandela ha sacrificato gran parte della sua vita perché milioni di persone potessero avere un futuro migliore”. 
Sono le parole cariche di commozione del Consiglio di sicurezza dell’Onu, all’indomani della morte dell’uomo simbolo della lotta all’apartheid. 
Tutto il mondo si stringe attorno al ricordo di Madiba che, ancora una volta, mette insieme mondi lontani e diversi tra loro: i leader mondiali, infatti, hanno espresso il loro profondo dolore senza differenze, né di razza né di religione. “Non posso immaginare la mia vita senza il suo esempio – dice il presidente degli Stati Uniti Obama – abbiamo perso uno degli uomini più coraggiosi e buoni della Terra”. Gli fanno eco i leader europei: il presidente francese Hollande: “E’ il cemento dell’unità africana”, la cancelliera tedesca Merkel: “Resterà il simbolo della lotta all’oppressione”, il premier Letta e il presidente Napolitano: “I valori che ha trasmesso sopravvivranno alla sua scomparsa”. 
Infondo le parole del premio Nobel per la Pace San Suu Kyi riassumono tutte le altre in una grande verità: “Mandela ci ha fatto comprendere che possiamo cambiare il mondo”.

Francesca Dargenio
Copyright © 2009-2014 Zeroassoluto - La guida web del tuo tempo libero - Testata n.5/05 registrata presso il Tribunale di Trani il 21/04/05 - Tutti i diritti sono riservati - P.I. 06295250721