Apple investe in Emilia

a cura di Francesco Balacco | giugno 12 | sfoglia l'archivio della rubrica
Apple investe in Emilia
Prima che quel tragico terremoto si abbattesse sull’Emilia, in pochi sapevano quanto variegato e sviluppato fosse il tessuto produttivo in provincia di Modena e Ferrara. Il Sole 24 Ore ha stimato che le aziende con sede nel cratere sismico fatturino annualmente qualcosa come l’1,5 % del PIL.
Tra di loro, non solo esportatori del Made in Italy alimentare; anche imprese all’avanguardia nelle tecnologie biomediche, locate soprattutto nei pressi di Mirandola (Mo), nonché solide aziende operanti nei new media. Ebbene da questi capannoni divelti dal sisma arriva una notizia insperata.
Apple Inc., colosso la cui capitalizzazione supera i 400 miliardi di dollari (una cifra superiore al PIL greco), ha deciso di investire in Emilia; lo ha fatto acquistando Redmatica, piccola impresa con sede a Correggio (Re) che detiene l’1% del mercato mondiale di DAW (Digital Audio Workstation):
software che consentono la gestione e l’alterazione dei suoni digitali. La mela morsicata punta cosìad incrementare la propria presenza nel segmento cui appartiene un App popolare come GarageBand.
Queste terre, assediate dalla tragedia, ricevono così un riconoscimento indiretto: un premio alla laboriosità di chi, come Redmatica, rende il Bel Paese competitivo e qualificato, capace di ripartire sempre e comunque.
Copyright © 2009-2014 Zeroassoluto - La guida web del tuo tempo libero - Testata n.5/05 registrata presso il Tribunale di Trani il 21/04/05 - Tutti i diritti sono riservati - P.I. 06295250721