In difesa della Disco

a cura di Enzo Delvy Dj Drum | luglio 13 | sfoglia l'archivio della rubrica
In difesa della Disco
La fine degli anni '60 e l'inizio dei '70 furono un periodo di enormi cambiamenti sociali soprattutto negli USA, dove centinaia di gay si ribellarono dopo una retata della polizia al Bar Stonewall, nel quartiere di Greenwich Village a New York.    

Questa rivolta fu la scintilla che fece scoppiare un incendio che diede energia e vitalità ai frequentatori del locale, sperimentando così un nuovo sound colorato e ricco di allegria: la Disco Music! 
Nei primi anni la Disco è legata ad ambienti gay, o per persone di colore, ma subito dopo, con l'arrivo di film come "Saturday Night Fever", "Thanks God It's Friday" e altri ancora, diventa fenomeno di massa in un clima di festa continua, interrotto bruscamente dall'arrivo dell'AIDS. 
L'America, culla della Disco Music e dei primi club gay, rimase per tutti gli anni '80 la vera roccaforte di questo filone musicale, che evolveva in un genere chiamato "HINRG" ovvero: sound veloce, energico e sessualmente carico, e che tracciava un viaggio in un universo controverso tra desiderio di liberazione sessuale e volontà di autocensurarsi. 
Sia chiaro un punto: la Disco Music ha tanti limiti, e nonostante i molteplici tentativi di soffocarla, è più viva che mai. 

Questa è la mia cultura, la cultura di chi ama ballare e far ballare, di chi vuole evadere e sentirsi leggero, ecco perché va difesa.

With Love...DJ Drum!

Copyright © 2009-2014 Zeroassoluto - La guida web del tuo tempo libero - Testata n.5/05 registrata presso il Tribunale di Trani il 21/04/05 - Tutti i diritti sono riservati - P.I. 06295250721